Questo sito è graficamente più gradevole se visto con un browser (Internet Explorer, Netscape, Opera ecc) che supporta gli standard web, anche se è accessibile con qualsiasi browser o dispositivo internet.

Materiale di studio
logo indire

Il credo dell'arte. Orientamenti per l'azione didattica

L'arte cristiana negli OSA di religione

Anche dagli Osa di religione si ricava la significatività dell'arte cristiana come testo per l'insegnamento della religione in quanto è - come si e visto - «rappresentazione, in simboli e immagini, dei testi della fede cristiana su Dio». Il testo-arte, cioè, non è «la rappresentazione del mistero, di una realtà che non si può rappresentare in alcun modo», ma è un documento che può dire in quale modo una verità di fede è creduta e interpretata dal popolo cristiano in un determinato momento storico e in un dato ambiente geografico.
E qui raggiungiamo un fondamentale criterio dell’arte secondo la Bibbia, in piena corrispondenza con la sua estetica interiore. Da un lato essa grazie al simbolo di cui appunto è sostanziata dà la possibilità di dire “Dio è come…”, ed anche “Dio non è come…”  È questa dicibilità ed insieme ineffabilità del sacro che diventano obiettivo ed insieme verifica di autenticità per quell’arte che si vuole ispirata alla Bibbia.
 
- Il ricorso all’arte lo si può attuare  in tutti i nuclei tematici previsti negli Osa di Religione: - Dio e l’uomo, - Gesù Cristo, - la Chiesa, - l’agire cristiano.
In particolare, in ordine alle “abilità”, si richiede che gli studenti siano in grado di.
 
  • individuare significative espressioni d’arte cristiana, per rilevare come la fede è stata interpretata dagli artisti nel corso dei secoli;
  • riconoscere vari modi di interpretare la vita di Gesù, di Maria e dei santi nella letteratura e nell’arte;
  • cogliere in opere d’arte (architettoniche, figurative, letterarie e musicali...) elementi espressivi della tradizione cristiana.

 

- L’apporto dell’arte cristiana all’Irc significa anche acquisizione di abilità culturali, quali, ad esempio:
 
  • l’abilità euristica: percepire segni, scoprire, interpretare;
  • l’abilità conoscitiva: sapere, comprendere il significato, stabilire connessioni;
  • l’abilità espressiva: usare il linguaggio simbolico, presentare, spiegare, ricostruire, elaborare, documentare;
  • l’abilità metodologica: utilizzare metodi, saper ricercare, informazioni;
  • l’abilità valutativa: confrontare criticamente.

 

Sono solo esemplificazioni che lasciano spazio a numerose applicazioni che hanno bisogno di idonei strumenti disciplinari.
INDIRE © 2006